CENTRO INFORTUNISTICO STRADALE

I toscani alla guida: comportamenti e rischi di incidente stradale

Risultati immagini per guida col cellulare

 

Nel guidare i cittadini della Toscana sono attenti alla sicurezza dei bambini, attivi nel controllare lo stato dell'auto, prudenti quando viaggiano in condizioni climatiche avverse. Non sono però abbastanza consapevoli di quanto sia importante al volante concentrarsi sulla guida, senza distrarsi, come accade usando il cellulare, fumando, cambiando stazione radio, impostando il navigatore.

Leggi tutto...

Sai cosa è l'ATTESTATO DI RISCHIO ? A COSA SERVE? COME ENTRARNE IN POSSESSO?

L'immagine può contenere: testoQuando la polizza è prossima alla scadenza la compagnia è obbligata a comunicare, al massimo 30 giorni prima, l'"attestato di rischio", che attesta la classe di merito del veicolo.

L'attestato deve altresì riportare la classe di conversione universale di assegnazione (CU), che ha valore legale nei confronti di qualsiasi altra compagnia ed evita equivoci se si decide di cambiare assicurazione.

Infortunistica stradale: il colpo di frusta è risarcibile?

 La più classica delle patologie da incidente stradale è la lesione del rachide cervicale, meglio nota nella pratica come colpo di frusta.


Si tratta di un trauma minore del collo, una lesione lieve, spesso meramente sintomatica, che dopo avere per tanti anni contribuito ad accrescere il risarcimento del danno non patrimoniale da incidente stradale, ha infine trovato un arresto con le leggi 277 del 2012 e 124 del 2017.

Il legislatore è infatti intervenuto a porre un freno per contenere gli ingenti costi collettivi derivanti dal risarcimento di postumi invalidanti inesistenti o enfatizzati su lesioni tanto lievi quanto ricorrenti.
L’interesse tutelato è quello generale degli assicurati e delle società di assicurazione alla sostenibilità degli importi dei premi assicurativi.

Leggi tutto...

Se ' impossibile identificare l'assciuratore, il danneggiato può agire contro il responsabile civile

tempistiche risarcimento danni jpegIn tema di assicurazione obbligatoria della responsabilita' civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, l'improponibilita' della domanda del danneggiato, pure se avanzata nei soli confronti del responsabile civile, se non sia stata fatta preventiva richiesta di danno all'assicuratore per mezzo di raccomandata e non siano decorsi sessanta giorni dalla richiesta stessa, non puo' trovare applicazione, in base al principio ad impossibilia nemo tenetur, quando il danneggiato si sia trovato nella non colpevole impossibilita' di identificare l'assicuratore e quindi di provvedere al detto adempimento.

Leggi tutto...

Rilevamento degli incidenti stradali da parte di soggetti privati formati e iscritti negli elenchi..... che cosa ne pensate?

incidente stradale assicurazioniLa razionalizzazione dei costi delle Pubbliche Amministrazioni, che il Governo sta affrontando in questi giorni, prevede che il rilievo degli incidenti stradali "non gravi" possa essere affidato a personale privato che abbia seguito un corso di formazione e sia inserito in determinati elenchi.

Ritenendo più che lecita la preoccupazione di molti commentatori circa l'affidabilità di questi accertamenti privati e la loro validità giuridica, l'Aicis (Associazione Italiana Consulenti Infortunistica Stradale, i cui iscritti sono abilitati ai sensi di legge per l'accertamento e stima dei danni derivanti dalla circolazione stradale

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo